Cattelan Italia è un nome ormai entrato a pieno titolo nel novero dei marchi che rappresentano un punto di riferimento del design italiano che si fa conoscere ed apprezzare nel mondo. I valori di innovazione delle sue proposte passano anche attraverso il frequente utilizzo di materiali inediti per nuove formule espressive, tracciando strade e tendenze spesso seguite da altri.

Nel suo catalogo troviamo anche una serie di madie che per forme e soluzioni rappresentano in pieno quanto descritto, vediamone alcune che si segnalano per soluzioni estetiche che le fanno sembrare autentiche sculture artistiche, più che semplici oggetti d’arredamento.

La madia KAYAK (Design: Andrea Lucatello) è una di esse. Si caratterizza per dei prismi irregolari sulla sua parte frontale che costituiscono le ante. Le finiture disponibili sono numerose, fra di esse quelle lucide esaltano particolarmente l’effetto volumetrico e scultoreo . La madia è disponibile a due o tre ante, quest’ultima con cassetti interni.

LABYRINTH (Design: Andrea Lucatello) è invece un mobile che deve il suo nome all’andamento veramente complesso che caratterizza i suoi frontali, ispirati appunto ad un labirinto. Questa particolare soluzione estetica è ottenuta con l’impiego del poliuterano, per un effetto finale veramente particolare e suggestivo. Anche Labyrinth ha i cassetti interni nella versione a tre ante.

Diverse versioni, invece, per la madia PRISMA (Design: Alessio Bassan), essa può essere in legno o laccato bianco o nero lucido, oppure avere i frontali a specchio. La madia ha tre ante e due cassetti, separati fra loro da solchi rientranti molto profondi, tanto da determinare un importante effetto volumetrico all’insieme.